Garanzia corrispondenza colore al 100%

Posso ritoccare la vernice tristrato?

di Monika Studnicka /

La vernice tristrato, o perlata, è una delle più complesse e, senza dubbio, tra le più belle forme di verniciatura che si possono applicare a qualsiasi tipo di veicolo. La ragione sta nel nome stesso “tri”, o triplo. Essenzialmente consiste in tre differenti strati di vernice stesi uno sopra all’altro. Il primo dei quali è il ‘basecoat’ che va steso all’inizio. Dopo di esso, si deve applicare il ‘midcoat’. La ciliegina sulla torta è il ‘clearcoat’, ovvero l’ultimo strato della vernice perlata.

Il risultato finale è incantevole. La vernice a triplo strato dona a qualsiasi superficie una ricchezza e una profondità che con uno solo strato non si potrebbero ottenere. A volte può cambiare di colore e di aspetto a seconda della luce e dell’angolatura da cui la si guarda. Può risplendere, luccicare e brillare con una calda sfumatura metallica quando è al sole. Ad ogni modo, proprio perché è una delizia per gli occhi, la vernice perlata è incredibilmente costosa. Quindi puoi immaginare quanto possa far male scoprire che si sia scheggiata o graffiata. 

Per fortuna i progressi nelle tecniche di riparazione hanno reso più facile ed economica la sua rimessa in sesto. Ci sono varie soluzioni di ritocco che ti permettono di mettere a posto la tua vernice tricolore da solo. Ecco a te una piccola guida su tutti gli step che devi seguire se vuoi sistemare il colore della tua auto...

Step 1: Preparazione prima di cominciare

Prima di poter iniziare, avrai bisogno di procurarti e preparare la vernice. Puoi utilizzare siti come Chipex, dove riuscirai facilmente a trovare la giusta tonalità che si abbini al colore della tua auto utilizzando un codice. Una volta che ti è stata comodamente consegnata a casa, è fondamentale che tu abbia un buon posto dove poter iniziare a lavorare sulla tua auto. Sarebbe raccomandabile che questo si trovasse all’interno, ad esempio in un garage. Le condizioni migliori per mantenere la vernice sono i luoghi con poca umidità e dove non ci sia diretta esposizione al sole. 

Inoltre, assicurati che il luogo in cui ti metterai a riverniciare abbia una buona ventilazione, questo per la tua salute. Dovresti anche procurarti dei guanti in gomma, molto utili per fare questo genere di lavori, e degli occhialini. Anche una maschera antigas aiuterebbe molto ad evitare di inalare troppa vernice. Una volta reperito tutto ciò, potrai iniziare a pulire la tua auto. Più precisamente, dovrai concentrarti sulla parte danneggiata che vuoi ricolorare. Usa del sapone o dei prodotti per il lavaggio e poi lascia che la vettura si asciughi.

Step 2: Applica il primer

Ora, c’è una cosa fondamentale da tenere a mente prima di stendere qualsiasi vernice sulla tua auto. Stiamo parlando semplicemente della pratica. Una volta che avrai applicato la vernice sulla macchina, sarà molto difficile da rimuovere. Per evitare di sbagliare, cerca di allenare le tue tecniche di pittura. Per farlo puoi servirti di un pezzo di plastica o di metallo che non ti serve più. Questo tipo di ‘allenamento’ ti sarà utile anche per capire se il colore che hai scelto è quello giusto per la tua auto. 

Prova, prova e prova ancora. Se sei sicuro di aver preso confidenza su come funziona, allora puoi cominciare a stendere il primer. Tecnicamente, questo è il primo strato, che va impiegato prima della vernice, che andrà sui pannelli di metallo o di plastica della tua vettura. Non è altro che un trattamento preparatorio che garantisce che la vernice non si staccherà dalla carrozzeria. Applica lentamente il primer dove c’è del metallo nudo o dove sotto c’è plastica. Assicurati di distribuire solo un finissimo strato di primer e poi lascialo asciugare per 20 minuti. 

Step 3: Applica il basecoat

Dopo il primer, dovrai applicare il basecoat che consiste nel colore principale che dona alla tua vernice tristrato il suo colore di base. Quando ritocchi il basecoat (o qualsiasi altro strato successivo), devi farlo con cautela. Applica degli strati sottili, uno alla volta. Se devi coprire un’area grande – generalmente per grande si intende più grande di una gomma per cancellare – avrai bisogno di uno spray anziché di una semplice pennetta. Comunque, di solito, quando si parla di vernice tristrato, i risultati migliori si ottengono utilizzando una bomboletta spray.

Applica uno strato fino dopo l’altro, fino a quando lo spessore raggiunge quello dell’area circostante non danneggiata. Una volta fatto, hai terminato di usare il basecoat. Un altro aspetto chiave quando si parla di ridipingere l’auto è l’asciugatura. Ogni strato deve asciugare per bene prima che venga applicato il successivo. Come per il prime, al basecoat servono almeno 20 minuti per essere asciutto, ma ciò varia a seconda della temperatura: con le temperature più basse può impiegare anche qualche ora, o addirittura tutta la notte, per asciugarsi perfettamente.

Step 4: Applica il midcoat

Il processo per l’applicazione del midcoat non si differenzia da quello per il basecoat. Quando lo strato di basecoat è completamente asciutto, puoi cominciare a stendere il midcoat. Ricordati, quest’ultimo va applicato in uno strato molto sottile, è un dettaglio importantissimo indispensabile per un buon risultato finale. Troppo midcoat renderà il tuo colore più scuro di quello del resto della carrozzeria. Dall’altra parte, una quantità troppo piccola creerà una macchia più chiara. Di nuovo, questo è il motivo per cui è fondamentale fare un po’ di pratica nell’applicazione dei tre strati su un pezzo di materiale che non faccia parte della tua auto.

Di solito è meglio spruzzare il midcoat in un’area leggermente più grande di quella del basecoat. Questo per assicurarsi di aver coperto tutto lo strato di basecoat. Se ti preoccupa il poter dipingere sulle linee di altre parti della macchina, puoi utilizzare del nastro adesivo per coprire quelle sezioni in cui la vernice è già perfetta. Dopo aver applicato il midcoat, fa passare del tempo perché si asciughi, proprio come per il basecoat.

Step 5: Applica il clearcoat

Lo strato finale di vernice sarà quello del clearcoat. Questo processo sarà leggermente diverso dai precedenti. Inizierai applicando solo un sottile strato di clearcoat sopra a quello del midcoat. Poi, dovrai attendere altri 20 minuti buoni affinché si asciughi. Una volta fatto, potrai iniziare a passare un altro strato fino di clearcoat sopra a quello già applicato. Ripeti il processo diverse volte, fino a quando non otterrai un risultato soddisfacente e che si abbini con il resto della macchina. 

Dovrai anche fare attenzione al modo in cui applichi il clearcoat. Deve essere spruzzato senza interruzioni e senza caricarlo troppo, altrimenti potrebbe rovinare il midcoat e il basecoat sottostanti. Quando hai finito, lascialo asciugare per qualche ora. Puoi eseguire qualche step extra per migliorare la resa. Dopo tre o quattro giorni, puoi passare con della pasta abrasiva l’area appena ritoccata per renderla più liscia e far risplendere la sua superficie. Dopo un mese, potrai iniziare a darle la cera.

Conclusione

Ed ecco fatto, questi erano tutti gli step da conoscere per ritoccare la vernice tristrato o perlata della tua auto. Senza dubbio, una vernice a strato triplo è molto più complicata da sistemare rispetto a quelle più comuni che hanno bisogno solo del basecoat e del clearcoat. Il passaggio del midcoat è molto complicato da eseguire in modo perfetto per completare l’aspetto del tristrato, ma con un po’ di prove prima puoi farcela. Alla fine qui la parola chiave è pratica, pratica e ancora pratica.

Usa il codice 15%vendita per
15% di sconto sul tuo ordine