Garanzia corrispondenza colore al 100%

Checklist per la manutenzione dell’auto

di Krystyna Niewiadomska /

La manutenzione dell’auto è una di quelle cose che sappiamo di dover fare ma di cui alla fine spesso ci dimentichiamo o ignoriamo. Questa “dimenticanza” non fa per niente bene alla nostra vettura. Prova solo ad immaginare di smettere di seguire una dieta sana, o di continuare a mangiare carni rosse, cibo spazzatura e di bere alcol, senza mai fare periodi di disintossicazione. Il tuo corpo sarebbe un completo disastro. 

Oppure immagina di smettere di andare dal dentista per i controlli. Dio solo sa cosa si potrebbe annidare dietro quelle perle gialle che ti ritroveresti in bocca. La tua automobile sarà anche una macchina, ma le sue parti mobili richiedono comunque la stessa attenzione che dedichi alla tua persona. Detto questo, forse sono proprio tutte queste parti mobili che scoraggiano le persone a prendersi cura delle proprie auto in modo appropriato. 

Certo, potrebbe essere arduo. D’altronde non sai esattamente cosa andare a cercare, o cosa fare. Ma una volta che capirai come fare, tutto quello che ti servirà sarà una checklist. Ecco qui alcune cose di cui prendere nota per quando deciderai di dedicare alla tua auto l’attenzione che si merita…

Cose da fare ogni mese

Anche se la tua macchina riesce a tirare avanti senza troppe attenzioni per qualche periodo, ci sono alcune cose che devi assolutamente controllare circa ogni mese. Solitamente tra queste ci sono quei liquidi e fluidi indispensabili su cui la tua auto fa affidamento ogni giorno.

Olio motore – Senza dubbio, è una delle cose più importanti da tenere d’occhio sotto il cofano, ed è bene farlo una volta al mese. Se sei molto meticoloso, potresti anche dare una controllata all’olio motore ogni volta che ti farmi a fare il pieno. Prendi nota del livello segnato dall’asticella, e anche del colore e della viscosità del liquido. L’olio motore fresco dovrebbe avere un colorito oro o marrone chiaro, mentre quando è giunto alla fine dei suoi giorni diventa scuro e più denso. 

Liquido di raffreddamento – Anche se l’olio motore è ciò che tiene il motore lubrificato, certamente non è esso che gli impedisce di surriscaldarsi. Per questo compito entra in gioco il liquido di raffreddamento, ed è proprio per questo motivo che devi controllarlo regolarmente. Dai un occhio al suo livello nel vano ma fai molta attenzione: non aprire mai il tappo del radiatore o del liquido di raffreddamento quando il motore è ancora caldo, fallo prima raffreddare. 

Luci – Ad essere onesti, i fari sono dei componenti abbastanza robusti. Non è necessario controllarli così regolarmente, ma chi può prevedere quando una lampadina si bruci o un fusibile salti? Potresti addirittura essere andato addosso a qualcosa e non averlo nemmeno notato e aver danneggiato i tuoi fari anteriori o posteriori. Quindi è sempre meglio dare una controllata anche a loro, ti potrebbe far risparmiare una multa e, più importante, tenerti in sicurezza.

Cose da fare ogni tre mesi o dopo 5000 km

Mentre alcune cose richiedono un controllo al mese, ce ne sono altre a cui non devi prestare attenzione così spesso. In ogni caso, darci un’occhiata ogni tre o quattro mesi, o dopo aver fatto 5000 km, non è certo una cattiva idea...

Olio del cambio – Proprio come per l’olio motore, il fluido di trasmissione serve per lubrificare e raffreddare i componenti della trasmissione di un auto. Per fortuna, è uno di quei liquidi che non si consuma e non deperisce così in fretta. Comunque ciò non significa che tu debba ignorarlo. Cerca il contenitore dell’olio del cambio (se è in una posizione accessibile) e ispeziona il suo colore. Normalmente è roseo; se diventa rosso scuro o marrone, allora deve essere sostituito.

Batteria – La batteria di un’auto è quella che dà origine alla scintilla indispensabile per la combustione. Se hai la macchina ferma da un po’, sarebbe consigliabile che la accendessi e la usassi per ricaricarla. In alternativa, potresti ispezionare direttamente la batteria. Prima di tutto controlla i supporti, se sono bene assicurati. Poi, puoi (facendo attenzione) verificare se i cavi sono collegati e se i terminali mostrano segni di corrosione.

Filtro dell’aria – Un’altra parte importante per la già menzionata combustione: è cruciale che l’aria sia pulita. Ecco perché la tua auto monta un filtro che non lascia passare tutti quegli agenti inquinanti presenti nell’aria che potrebbero avere un impatto negativo sul risparmio di carburante e sulle performance del motore. I filtri dell’aria normalmente dovrebbero essere di colore bianco o bianco sporco. Se sono zozzi e pieni di sporcizia, allora sostituirli potrebbe fare la differenza.

Liquido del servosterzo – Anche questo è un fluido che non richiede troppe attenzioni. Ma dal momento che hai già il cofano aperto per controllare tutto il resto, potresti anche dare un’occhiata al liquido del servosterzo. Anche se non sembra così, questo fluido è molto importante: perdere l’aiuto del servosterzo mentre sei alla guida potrebbe portare ad incidenti terribili.

Pneumatici – Gli pneumatici sono una di quelle cose a cui sicuramente devi prestare attenzione, dal momento che se non lo facessi potrebbero verificarsi degli incidenti gravi. Ci sono alcune cose da controllare su di essi. Prima di tutto è importante mantenere la corretta pressione. Poi, c’è bisogno di verificare il battistrada e assicurarsi che sia abbastanza spesso. Per farlo basta semplicemente far passare nella fessura una moneta e vedere fino a dove arriva. Infine, devi assicurarti che la gomma di per sé non sia danneggiata. Cerca i segni di un’usura irregolare, o danni al battistrada oppure ai fianchi degli pneumatici.

Cose da fare ogni sei mesi o dopo 8000 km

Passiamo ora alla checklist da utilizzare per la manutenzione saltuaria che devi fare circa ogni 8000 km percorsi. È un buon chilometraggio durante il quale la tua macchina si potrebbe guastare, e alcune sue parti potrebbero usurarsi...

Filtro dell’olio motore – A questo punto, molto probabilmente la tua auto avrà bisogno di una sostituzione dell’olio motore. Ovviamente ciò varia da macchina a macchina. Ma se è il momento di cambiare l’olio motore, assicurati di cambiare anche il suo filtro. Questa è una pratica di cui molte persone si dimenticano, ma un filtro nuovo fa sì che il nuovo olio motore rimanga libero dai detriti e dai contaminanti.

Rotazione degli pneumatici – Cambiare di posizione gli pneumatici è un ottimo modo per assicurarti di ottenere il massimo dal tuo set di gomme. La maggior parte delle macchina hanno o una trazione anteriore o posteriore. Ciò significa che, a seconda, le ruote più consumate siano quelle anteriori o posteriori. Ad ogni modo, dovresti cambiare la posizione degli pneumatici in modo da garantirne un’usura uniforme. Quindi togli e inverti le ruote anteriori con quelle posteriori. 

Cose da fare una volta a l’anno o oltre

È passato un anno e il chilometraggio della tua auto probabilmente ormai avrà passato i 16000 km. Se questo è il tuo caso, è ora di fare un altro veloce controllo e un po’ di manutenzione di routine...

Freni – La tua auto sembrerebbe andare bene, ma non è altro che una bara su ruote se non è in grado di fermarsi. I freni dell’auto sono spesso (per fortuna) molto affidabili e sicuri. Ma dopo qualche tempo, hanno bisogno di manutenzione. Ogni parte di essi dovrebbe essere controllata, incluso il liquido per i freni e le guarnizioni. Le parti a cui devi prestare più attenzione sono le pastiglie e i dischi rotori, e capire se sono consumati.

Tutto il resto – A seconda di quanto spesso usi l’auto, ogni componente avrà bisogno di essere sostituito ad un certo punto. La batteria, ad esempio, ha una durata media di almeno tre anni, anche se può durare fino a cinque. Lo stesso vale per gli pneumatici, durano fino a circa 20000 km. Le candele dovrebbero essere cambiate dopo 48000 km, mentre le cinghie, come quella di distribuzione, dovrebbero essere cambiate dopo 100000 o 140000 km. 

Usa il codice 15%vendita per
15% di sconto sul tuo ordine